andrea mineo risponde a callea forza italia e miccichè decisivi per centrodestra forte

Mineo (FI): ”Le dimissioni di Cavedagna arrivano nella fase di rilancio di Forza Italia”  

Il segretario nazionale dei giovani di Forza Italia, Stefano Cavedagna, si è dimesso dall’incarico ricoperto. Ne stigmatizza l’azione un altro giovane azzurro, Andrea Mineo, consigliere comunale a Palermo e commissario cittadino di Forza Italia che puntualizza il dispiacere per le dimissioni ma evidenzia che “le sue posizioni non sono parse  per nulla in sintonia con i valori fondativi del partito”.

“Il nostro è sempre stato un movimento liberale e popolare, lontano da ogni estremismo. Sinceramente dispiace anche perché queste dimissioni arrivano in un  momento in cui il partito è impegnato in una fase di rilancio, che noi tutti giovani viviamo con grande entusiasmo. La nostra base giovanile cresce ogni giorno sui territori, proprio nella convinzione di voler costruire, con il progetto “Altra Italia”, un nuovo spazio di rappresentanza per i moderati, alternativa alla sinistra ma anche distinta e distante da una destra truce che sembra aver smarrito il senso della misura. A Stefano, da amico, – aggiunge Mineo – rivolgo i migliori auguri per il futuro. Noi continueremo a lavorare con più energia di ieri, rinfrancati da un’altra intuizione vincente lanciata dal presidente Berlusconi. Rimettere al centro la persona, recuperare la nostra identità popolare ed europeista, ribadire il valore indissolubile dell’unità nazionale, rilanciare le politiche di sviluppo quale unico argine alla povertà e alla disoccupazione giovanile  e dedicarsi per davvero al mondo delle piccole e medie imprese. Sono loro il motore della nazione ed è a loro che bisogna pensare. Alle chiacchiere da bar – conclude Mineo – di cui sono campioni Salvini e Di Maio noi rispondiamo investendo sulla centralità e sulla  dignità della buona politica”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI