Ospedale di Modica, denunciati due dipendenti: in servizio dopo essere rientrati dal Nord

Due dipendenti dell’Ospedale di Modica sono stati denunciati all’autorità giudiziaria dopo essere tornati dalle zone ad alto rischio epidemico nel Nord Italia (dove sarebbero andati per motivi familiari): i due avrebbero ripreso regolarmente servizio dopo il viaggio nonostante i divieti e senza autodenunciarsi, come previsto dall’ordinanza regionale.

A prendere in mano la situazione è stata l’Asp di Ragusa che nei loro confronti ha anche aperto un provvedimento disciplinare. In considerazione del precario stato di salute di uno dei due, i due dipendenti sono stati posti in isolamento ed è stato effettuato il tampone ad entrambi, che è risultato negativo.

Il direttore generale dell’Asp Ragusa, Angelo Aliquò afferma: “In un momento come questo la mancanza totale di senso di responsabilità è intollerabile se esercitata da persone che operano all’interno di strutture sanitarie. Nel caso in cui i tamponi fossero risultati positivi avremmo dovuto attuare misure di contenimento al presidio ospedaliero che avrebbero causato un danno gravissimo a tutta la comunità iblea”.

LEGGI ANCHE

RAGAZZI POSITIVI BLOCCATI A DUBLINO: TRA LORO ANCHE 5 SICILIANI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI