Modica, festa di matrimonio con 160 invitati: blitz dei carabinieri, stop e sanzioni

Alla faccia delle misure restrittive imposte dal Dpcm sulle feste e gli eventi. A Modica, per un matrimonio, erano in 160 e i carabinieri sono intervenuti stoppando la festa ed elevando sanzioni pecuniarie rilevanti. Alla fine la festa di matrimonio si è rivelata un incubo per due sposi di Ispica che speravano invece di passare una serata di festa.

Ma la “disavventura” dei due sposi è il paradigma di una situazione davvero complessa da gestire, non solo per le coppie in procinto di convolare ma anche per tutti quegli “attori” di una festa che non sanno come comportarsi: responsabili wedding, catering, proprietari di locali, fotografi e via dicendo.

Perchè non è facile, dall’oggi al domani, modificare radicalmente l’organizzazione di un matrimonio e dover dire di no all’ultimo alla maggior parte degli invitati, a disdire la villa prenotata o la cena per la quale i responsabili del catering hanno affrontato spese.

E’ il problema che da giorni viene segnalato dalle associazioni di categoria al Governo nazionale che ha imposto il limite di 30 persone massimo (non si sa bene in base a quale evidenza scientifica) per i matrimoni e che sta dividendo amministratori locali e Governatori. Una norma ritenuta iniqua e che magari verrà modificata ma intanto si sono moltiplicati gli annullamenti o i rinvii dei matrimoni e delle feste di nozze.

E così, i due sposi di Ispica hanno provato a lasciare tutta l’organizzazione com’era stata pianificata ma i carabinieri, a malincuore, hanno fatto il loro dovere.

SAMBUCA DI SICILIA E MEZZOJUSO DIVENTANO ZONE ROSSE

CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 16 OTTOBRE

IL QUESTORE CORTESE LASCIA PALERMO PER “ALTRO INCARICO”

TRUFFA, UN ANNO E UN MESE DI CONDANNA PER SILVANA SAGUTO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI