Modica, la dimora di Salvatore Quasimodo entra nella rete “Case della memoria”

Anche il Museo Casa natale di Salvatore Quasimodo a Modica (Ragusa) entra a far parte della rete “Case della memoria”. A renderlo noto l’associazione che dal 2005 ad oggi ha riunito 77 abitazioni, in 12 regioni, tutte legate dell’essere stata la casa di personaggi illustri.

Come riferito dal presidente dell’associazione Adriano Rigoli, si tratta della terza casa siciliana che entra a far parte della rete e assieme ad essa entrano a farne parte anche la Villa Giannini Tinti-Villa Garibaldi a Castelfiorentino (FI), il Museo Casa Francesco Baracca a Lugo (RA), la Casa Museo don Giovanni Verità a Modigliana (FC), la Casa Ugo Tognazzi a Velletri (RM).

Il Museo Casa natale del premio Nobel per la Letteratura, situato nel centro storico di Modica, in via Posterla dove Quasimodo nacque il 20 agosto 1901, è gestito dall’associazione Proserpina: al primo piano della palazzina, gli ambienti prevedono l’ingresso, lo studio, la camera da letto e due stanzette aperte nel 2016 e adibite a sala video e sala lettura. Nello studio e nella camera da letto
conservati mobili e oggetti appartenuti al grande letterato, oltre a fotografie autografate, edizioni speciali delle opere di Quasimodo e cimeli appartenuti al poeta.

Categorie
cultura
Facebook

CORRELATI