sistema montante il gip autorizza la proroga di sei mesi delle indagini

Montante e i “segreti” nascosti in una pen drive: nuova indagine per riciclaggio

L’imprenditore nisseno Antonello Montante, condannato a 14 anni per associazione per delinquere finalizzata alla corruzione e accesso abusivo a sistema informatico, è indagato a Caltanissetta per riciclaggio.

Lo scrive Repubblica Palermo. L’indagine nascerebbe dal ritrovamento di una “pen drive” durante una perquisizione nella casa dell’imprenditore i cui dati erano stati parzialmente cancellati ma dalla quale sono stati recuperati alcuni dati giudicati interessanti che attesterebbero passaggi di denaro quantomeno sospetti.

Si aggrava dunque la posizione dell’ex leader di Confindustria Sicilia.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI