Monterosso (Rg), mucche uccise: indagano i Carabinieri. Il sindaco: “Rotti equilibri precari”

Continua la mattanza di mucche a Monterosso Almo, in provincia di Ragusa. Nella notte tra il 20 e 21 novembre, infatti, sono stati uccisi altri cinque bovini in contrada Margi, al confine con Giarratana.

Il fenomeno è fuori controllo dato che un altro episodio recente è stato denunciato lo scorso 12 novembre. I Carabinieri indagano sugli episodi scaturiti dai contrasti sull’uso dei pascoli, che da tempo dividono allevatori e coltivatori. Il caso, sollevato nei giorni scorsi dal portale Ialmo, promette nuovi sviluppi.

Si sono rotti equilibri sottili e precari“, dice il sindaco Salvatore Pagano, preoccupato per i segnali che arrivano dal ritrovamento di alcune carcasse di bovini nelle campagne del paese. Gli animali sarebbero stati abbattuti perché, lasciati allo stato brado e alla ricerca di pascoli, avrebbero danneggiato campi coltivati.

Il sindaco ha chiesto l’intervento del prefetto di Ragusa per disciplinare gli allevamenti. “Avverto il pericolo – dice – che dopo le vacche si possa puntare sulle persone“.

CORONAVIRUS IN ITALIA, I DATI DEL 24 NOVEMBRE

CORONAVIRUS IN SICILIA, SANITÀ SOTTO I RAGGI X

LE OPPOSIZIONI ALL’ARS CHIEDONO LE DIMISSIONI DI RAZZA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI