Morte Dalla Chiesa, sentenza ribaltata: il Viminale deve risarcire i tre figli

La II sezione d’Appello civile di Milano (ribaltando la sentenza di primo grado del 2018) ha condannato il Viminale a risarcire i tre figli del Generale Dalla Chiesa (ucciso dalla mafia nel 1982) con 400 mila euro.

La sentenza si basa sul fatto che i figli “in età ancora giovane abbiano subito gravi sofferenze in seguito alla tragica perdita del padre” in considerazione anche “dell’efferatezza del crimine”, della “risonanza mediatica” e della “ampia fascia temporale” richiesta per identificare i responsabili.

Il ministero, che gestisce un “Fondo di rotazione per la solidarietà alla vittime dei reati di tipo mafioso”, aveva negato l’accesso fondo perché erano trascorsi i 10 anni previsti per intentare una causa civile e in primo grado si era visto dare ragione quando chiedeva che a tale risarcimento venisse addebitato solo al Boss condannato per la strage di Palermo (che risulta nulla tenente).

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI