Morte della carabiniera Licia Gioia: il marito 47enne assolto anche in appello

Francesco Ferrari, il poliziotto di 47 anni accusato dell’omicidio della moglie e carabiniera Licia Gioia, è stato assolto dai giudici della Corte d’Appello di Catania, confermando la sentenza di primo grado.

La sentenza di appello arriva dopo che il gup di Siracusa aveva assolto l’uomo: a presentare ricorso in appello era stata la famiglia, che ora ha preannunciato che farà ricorso anche in Cassazione.

Licia Gioia, sottufficiale dei carabinieri, venne trovata morta nell’abitazione della coppia nel febbraio 2017: inizialmente il marito venne accusato di istigazione al suicidio, poi per omicidio. Seconda la ricostruzione della Procura tra i due ci sarebbe stato un diverbio (e durante quella lite sarebbe partito un colpo di pistola); il marito ha sempre sostenuto che la moglie si sarebbe suicidata.

BAMBINI DI 5 ANNI MUORE ANNEGATA A TRABIA

SCUOLA, ECCO LE DATE DI INIZIO E FINE ANNO SCOLASTICO

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 6 LUGLIO 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 6 LUGLIO 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI