Musica, il maestro Riccardo Muti torna al Teatro Massimo di Palermo per tre concerti

Il maestro Riccardo Muti torna a Palermo per tre concerti. Due serate con i complessi del Teatro Massimo e il Requiem di Verdi, il 4 e 5 dicembre, precedute da un concerto con l’Orchestra Giovanile Cherubini, il 30 novembre. Durante la sua visita, inoltre, il sindaco Leoluca Orlando gli conferirà la cittadinanza onoraria.

Il grande direttore torna venerdì 4 e sabato 5 dicembre alle ore 20,30 con un capolavoro della musica sinfonico-corale come la Messa da Requiem di Giuseppe Verdi, che vede impegnati sia l’Orchestra sia il Coro della Fondazione, diretto da Ciro Visco, con il soprano Joyce El-Khoury, il mezzosoprano Martina Belli, il tenore Saimir Pirgu e il basso Riccardo Zanellato.

Non accadeva da cinquant’anni, per la precisione dall’ottobre del 1970, che il Maestro Riccardo Muti dirigesse l’Orchestra del Teatro Massimo. Il doppio appuntamento con il Requiem di Verdi sarà preceduto da un altro concerto del Maestro Muti al Teatro Massimo, lunedì 30 novembre alle ore 20,30, alla testa dell’Orchestra Giovanile Cherubini, da lui fondata e diretta, formata da giovani strumentisti italiani.

“L’impegno del Maestro Muti per la diffusione della cultura in Italia e nel mondo, e altresì per la diffusione del valore della pace e della comunione tra i popoli attraverso la musica – dice il sindaco di Palermo Leoluca Orlando – ci riempie di ammirazione per la sua esperienza umana e artistica. È per questo che siamo onorati di conferirgli la cittadinanza onoraria di Palermo“.

CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 23 OTTOBRE 2020

IN ARRIVO L’ORDINANZA DI MUSUMECI CON CHIUSURE PARZIALI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI