Musumeci: “Sicilia sempre trasparente. Fiducia in Razza e nella magistratura”

“Agito sempre con la massima trasparenza”. Lo garantisce il presidente della Regione Nello Musumeci, che in un’intervista rilasciata nel corso di “Omnibus” su La7 ha commentato l’indagine sulla sanità siciliana e sull’assessore Razza ma ha allo stesso tempo difeso nel suo complesso la macchina regionale.

Musumeci si dice “sorpreso” ma anche convinto che la presto la verità emergerà: “Ho fiducia nell’assessore Razza: se fosse ritenuto responsabile, sarebbe lui stesso ad agire di conseguenza, ma in questo momento bisogna essere sereni e fiduciosi nella magistratura”.

E sulle scelte della regionale nell’ambito dell’epidemia dice: “Noi le zone rosse le abbiamo anticipate, non le abbiamo nascoste. Fino a due settimane fa siamo stati noi a chiedere la zona rossa. Abbiamo sempre seguito la linea del rigore e della fermezza.

Musumeci è apparso infastidito dai primi lanci stampa e si scaglia contro gli esponenti politici che hanno già diffuso commenti “che fanno accapponare la pelle, è una vergogna. Abbiamo visto quanti indagati poi sono usciti dalle inchieste. Quindi, calma, calma. Questa terra da’ fastidio quando non alimenta le cronache giudiziarie”.

Sull’attualità poi afferma di non essere soddisfatto dall‘incontro Stato-regioni: “Ci si muove in una condizione indefinita, quasi all’insegna dell’incertezza. Vorremmo che questo calvario finisse prima possibile. Gli operatori economici? Difficile dare risposte quando poi apprendiamo dalla stampa che i ristori del governo nazionale si aggirano attorno ai tre mila euro ad impresa”.

“DATI FALSI SUL COVID IN SICILIA”: INDAGATO RAZZA, TRE ARRESTI

COVID IN SICILIA, ALTRE QUATTRO ZONE ROSSE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 29 MARZO 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI