musumeci i siciliani confermano la fiducia nel centrodestra che governo nell'isola

Musumeci sicuro: “Abbiamo accelerato la spesa dei Fondi. Ma servono deroghe”

“Abbiamo dato un colpo d’acceleratore alla spesa di tutti i fondi e i numeri che arrivano al governo, e che renderemo noti il prossimo mese, sono positivi e assolutamente incoraggianti per il 2019”. L’annuncio, destinato a scatenare il dibattito politico, è del presidente della Regione, Nello Musumeci.

“Sui fondi europei – ha aggiunto Musumeci – ogni anno si grida ‘al lupo al lupo’ e poi invece ci accorgiamo che il lupo non c’è. Bisogna essere prudenti, la strada è in salita, abbiamo fatto appello ai direttori generali e sanno che la valutazione finale sul loro operato dipenderà in gran parte anche dalla capacità di spesa che avranno saputo dimostrare”.

Il tema della lentezza nelle procedure e dei vincoli alla spesa “l’ho denunciato più volte, ma l’interlocutore non è Palermo ma Roma – ha proseguito Musumeci -. Servono deroghe alle procedure, sia per la spesa comunitaria sia per la spesa del Fondo di sviluppo e coesione. Non può passare un anno e mezzo dal momento in cui pensiamo di aprire un cantiere, non può cambiare nulla fino a quando non usciremo fuori da lacci e lacciuoli assolutamente impensabili e disarmanti. Ciò premesso, abbiamo accelerato talmente tanto la spesa che è raddoppiata in questi ultimi due anni rispetto agli ultimi due anni del precedente governo”.

“La spesa sta crescendo, vorremmo e potremmo fare di più. Contro il dissesto idrogeologico abbiamo speso quasi 200 milioni in due anni. Certo abbiamo ancora tante risorse da impegnare. I concorsi si possono fare soltanto per alcune decine di unità operative, la procedure sulla valutazione d’impatto ambientale comportano 12-15 mesi: dipendesse da me farei 50 gare al giorno, ma non si può perché le norme soprattutto statali non lo consentono. Roma deve rendersi conto che per recuperare il divario fra Nord e Sud occorre consentire al Mezzogiorno di derogare per almeno cinque anni, senza sacrificare la trasparenza, a norme che sono assurde, inconcepibili e che servono soltanto a rallentare i processi”.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI