Naro (Ag), assegnati i lavori per consolidare il promontorio del Castello Chiaramontano

La Regione siciliana lavora per ripristinare la sicurezza a Naro, paese in provincia di Agrigento, dove negli anni passati si sono verificati gravi episodi di dissesto idrogeologico. Nel 2005 una serie di movimenti franosi devastò sia i quartieri a Nord del centro storico, sia la periferia Sud del centro abitato.

La struttura commissariale, guidata dal presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci e diretta da Maurizio Croce – ha avviato l’iter per intervenire su una parte del promontorio, dove sorge il castello Chiaramontano, in cui è stata riscontrata una situazione di imminente pericolo.

Un’intera parte rocciosa, infatti, presenta profonde lesioni, con diverse parti disgregate e ormai distaccate che minacciano di crollare da un momento all’altro. I lavori di consolidamento sono stati assegnati mediante procedura negoziata, senza previa pubblicazione di bando di gara e seguendo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, e potranno partire subito.

Saranno realizzati sistemi di protezione dell’ammasso roccioso e verrà effettuata la pulitura e la riprofilatura dei vari fronti lapidei. Le porzioni instabili dovranno essere demolite e asportate in modo da ottenere una superficie regolare che consenta di applicare un rivestimento consolidante. Per le cavità minori, invece, si agirà con un getto di conglomerato cementizio leggero.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI