ospedale-cervello-palermo

Neonato contagiato nel palermitano, ha solo 5 mesi: sta bene ed è in isolamento

Ha soli cinque mesi, il primo neonato affetto da Coronavirus in Sicilia: le sue condizioni sono comunque rassicuranti. Il contagio è avvenuto dalla madre (originaria di Giuliana, in provincia di Palermo) che era stata trovata positiva al virus e che si trova ricoverata all’ospedale “Cervello” di Palermo.

Il bimbo lo scorso 2 marzo era passato dal reparto di pediatria dell’ospedale di Corleone per una bronchiolite, assistito dalla madre. La mamma, poi, è ritornata in ospedale lo scorso 10 marzo per una sintomatologia addominale, i sanitari l’hanno sottoposta ad un tampone risultato positivo.

A questo punto, l’ospedale ha inviato una équipe a casa della famiglia per eseguire il tampone su tutti i familiari. Il neonato, che starebbe meglio, è stato dimesso e si trova in isolamento domiciliare a Giuliana assieme al papà.

Il reparto di pediatria è stato sanificato ed è stato decisa la chiusura temporanea del reparto. Cinque infermieri e tre operatori socio sanitari sono già stati sottoposti al tampone che ha dato per loro esito negativo, mentre per l’esito del tampone di 4 pediatri i risultati si avranno nel pomeriggio. Il provvedimento di chiusura della pediatria è valido fino a domenica.

CORONAVIRUS, BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 13 MARZO ORE 13.30

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI