palermo giocatori

Niente play off per il Palermo, il sindaco Orlando: “Sistema viziato dal conflitto di interessi”

La Corte Federale d’Appello ha respinto l’istanza cautelare del Palermo che chiedeva la sospensione dei play off che, pertanto, partiranno domani, venerdì 17 maggio.

La squadra rosanero, terza al termine della stagione regolare, è stata portata all’ultimo posto in classifica del campionato di serie B con conseguente retrocessione in Lega Pro (la vecchia Serie C).

Il Palermo aveva chiesto alla Corte d’Appello la sospensione “senza indugio e con effetti immediati, dei play off”.

La Corte, “ritenute sussistenti ragioni d’urgenza, fissa per la discussione del merito la seduta del 23 maggio 2019”.

Il sindaco di Palermo, Leoluca Orlando, ha così commentato la decisione della Corte Federale d’Appello: “Di fronte ad un sistema degli organi giudicanti del calcio viziato da un evidente conflitto di interessi, restiamo in attesa di conoscere se esistono e quali sono gli annunciati provvedimenti del Governo nazionale per evitare che la città e lo sport a Palermo subiscano quello che non può che definirsi uno scippo”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI