“Non ci fu danno erariale”, la Corte dei Conti archivia l’inchiesta su Leoluca Orlando

E’ stata archiviata l’inchiesta contabile sul sindaco Leoluca Orlando, l’ex commissario straordinario della Città metropolitana di Palermo Manlio Munafò e l’ex segretario generale Salvatore Currao. Lo ha deciso il sostituto procuratore generale della Corte dei Conti Salvatore Ganci, ritenendo che non ci fu danno erariale nell’erogazione delle indennità di risultato in favore di Currao. Da qui l’archiviazione dell’inchiesta.

Tra il 2010 e il 2018 l’indennità totale erogata fu di 161 mila euro. “Il sistema di misurazione e valutazione adottato appare in linea con le peculiarità delle funzioni tipiche assegnate al segretario generale – si legge nel provvedimento – secondo i criteri indicati dal Consiglio di amministrazione dell’agenzia autonoma per la gestione dell’albo dei segretari comunali e provinciali, in relazione alla connessione tra gli obiettivi e le funzioni previste dal citato”.

Orlando è difeso dagli avvocati Massimiliano Mangano e Giuseppe Geremia, Currao dall’avvocato Giovanni Immordino per Currao, e Munafò dall’avvocato Girolamo Rubino.

PROVENZANO: “COL RECOVERY FUND IN ARRIVO 50 MILIARDI PER IL MEZZOGIORNO”

CORONAVIRUS, TORNA L’INCUBO A VILLAFRATI: 16 POSITIVI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI