Noto, forza un posto di blocco: 31enne pregiudicato agli arresti domiciliari

Un 31enne pregiudicato (Andrea Bono), è stato bloccato dai Carabinieri a conclusione di un inseguimento e posto agli arresti domiciliari con l’accusa di violenza e resistenza a pubblico ufficiale dopo aver forzato un posto di blocco alla guida della sua auto.

L’uomo per tentare di giustificarsi, ha asserito di esser fuggito per la fretta di accompagnare la propria moglie in ospedale. Così i Carabinieri, dopo aver accompagnato i due all’ospedale, mentre la signora veniva visitata hanno regolarmente proceduto al controllo della vettura, verificando come essa fosse priva di copertura assicurativa.

A quel punto il 31enne ha dato in escandescenze dapprima opponendo resistenza all’operato dei Carabinieri, e poi minacciandoli, tentando di colpirli con degli spintoni per evitare il sequestro dell’autovettura. Il soggetto (pregiudicato) è stato così arrestato e posto ai domiciliari presso la sua abitazione a Noto, a diposizione dell’autorità giudiziaria.

NEGOZI APERTI LA DOMENICA ANCHE DOPO LE 14

COVID, IL BOLLETTINO IN SICILIA (7 NOVEMBRE)

NUOVE “ZONE ROSSE” A CESARO’ E SAN TEODORO

CONTE AVVERTE: “RIFIUTANDO LE ZONE SI RISCHIA IL LOCKDOWN”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI