Migranti intercettati al largo e sbarcati a Lampedusa. Salvini: “Vengano rispediti a casa”

Un barcone con 70 persone a bordo è stato intercettato (l’operazione non viene considerata di soccorso) mentre si dirigeva verso le coste siciliane. Secondo quanto appreso dall’Ansa, sono intervenute una motovedetta della Guardia di Finanza e una della Guardia costiera, che hanno trasbordato i migranti sulle due unità e li hanno poi trasferiti a Lampedusa.

Il Viminale è già al lavoro per espellere i migranti. Lo dice il ministro dell’Interno Matteo Salvini sottolineando che “in Italia si entra rispettando le regole. Siamo già al lavoro affinché i 90 clandestini arrivati a Lampedusa vengano rispediti a casa loro nelle prossime ore”.

Secondo fonti del ministero, la decisione di trasferire i migranti a bordo del barcone intercettato da Gdf e Guardia Costiera è stata presa per “velocizzare le identificazioni, individuare gli scafisti e per far scattare le procedure di espulsione”. Si precisa anche che a bordo del barcone c’erano 70 persone e non 90. Si tratta di 69 uomini e una donna; di questi, 53 sarebbero tunisini e 17 libici.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI