Nuovo decreto anti-Covid: Pasqua “blindata”, bar e ristoranti chiusi nel week-end

Il governo nazionale sta decidendo di approvare un decreto legge per sostituire il Dpcm in vigore e far scattare le nuove regole anti-Covid da lunedì 15 marzo. Sarà decisivo l’incontro con le Regioni ma ci sono già dei punti chiari: la settimana di Pasqua sarà blindata, proprio come era accaduto per le festività natalizie, e sarà previsto un nuovo meccanismo per l’istituzione della “zona rossa”.

Dovrebbero quindi essere istituite le “zone rosse” per tutte le aree dove i contagi superano i 250 casi su 100mila abitanti in una settimana. Inoltre, si potrebbero prendere in considerazione soltanto alcuni indicatori in modo da determinare in maniera più veloce il cambio di fascia. In questo caso sarebbero esaminati l’indice di trasmissibilità Rt, l’occupazione dei posti in terapia intensiva, il numero di cittadini vaccinati.

Misure più restrittive, però, arriverebbero anche per tutta Italia. Si pensa a bar e ristoranti chiusi nei week-end, con divieto di uscire dai propri Comuni. E per la settimana di Pasqua è in arrivo la “stretta”: da sabato 3 aprile a lunedì 5 aprile saranno limitati al massimo gli spostamenti, non saranno consentiti pranzi, incontri con più persone non conviventi, gite. E non è escluso — così come avvenuto a Natale — che si decida di chiudere bar e ristoranti.

VACCINO, SICILIA SESTA PER DOSI SOMMINISTRATE 

COVID, IN SICILIA ALTRE CINQUE “ZONE ROSSE”

VACCINO, APERTE LE PRENOTAZIONI PER GLI OVER 70

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI