Ocean Viking

Ocean Viking: arrestati i due scafisti, identificati dagli stessi naufraghi

A Messina la Polizia e la Guardia di Finanza hanno arrestato due egiziani, Mohammed Youssef Alì di 42 anni, e Atito Salama Soliman di 24 anni, accusati di tratta di esseri umani.

I due sarebbero i presunti scafisti giunti con la nave Ocean Viking, con a bordo in totale 182 migranti. Sono stati gli stessi naufraghi a indicarli come scafisti.

Hanno raccontato che dopo aver pagato una somma di denaro nel paese di origine, sono stati prima trasportati in una località libica all’interno di un capannone dove hanno trascorso alcuni giorni in attesa di intraprendere il viaggio verso l’Italia e, successivamente, sono stati portati in spiaggia dove alcuni uomini armati e travisati li hanno fatti salire su un’imbarcazione in legno.

Sempre dalle testimonianze raccolte, supportate da immagini video estrapolate da alcuni cellulari in possesso dei migranti, gli operatori di polizia hanno individuato i due scafisti che, alternandosi alla guida, avevano condotto l’imbarcazione per trarne profitto.

I due scafisti ora si trovano in carcere.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI