Ocean Viking

Ocean Viking verso la Francia: “Vicini alla Corsica giovedì. Italia? Violate leggi umanitarie”

Ocean Viking ha lasciato il tratto di mare al largo di Catania. Dovrebbe ora circumnavigare la Sicilia e raggiungere la Francia.

Il direttore delle Operazioni di Sos Mediterranee Xavier Lauth ritiene che Ocean Viking arriverà “nelle acque vicine alla Corsica giovedì 10 novembre. La situazione a bordo ha raggiunto un limite critico. Stiamo affrontando conseguenze molto gravi, compresi i rischi di perdita di vite umane”.

Inoltre lancia una stoccata al nuovo governo italiano che “ha imposto un divieto discriminatorio e implicito di entrare nelle acque territoriali a tutte le navi di ricerca e soccorso gestite da ONG e, soprattutto, non ha assegnato un luogo sicuro nonostante le nostre numerose richieste ufficiali”.

“Nei giorni scorsi in Sicilia sono state violate clamorosamente le leggi marittime e umanitarie, con l’attuazione di processi di sbarco selettivi e discriminatori delle persone soccorse dalle navi delle Ong Humanity 1 e Geo Barents”, spiega Nicola Stalla, coordinatore di ricerca e soccorso a bordo di Ocean Viking.

ARMI, DROGA E MUNIZIONI CELATE IN CASA O SUL POSTO DI LAVORO: ARRESTATO 26ENNE A CANICATTÌ

HUMANITY, INIZIATO LO SCIOPERO DELLA FAME. IL LEGALE DELLA ONG: “ANCORA NESSUNA RISPOSTA”

SCHIFANI INCONTRA SALVINI, TAVOLO TECNICO TRA SICILIA E CALABRIA: “IL PONTE SULLO STRETTO SI FARÀ”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI