Olimpiadi di Tokyo, argento per il siciliano Garozzo nella scherma (fioretto maschile)

La rincorsa si ferma sul più bello, ma è comunque medaglia per Daniele Garozzo. Lo schermidore 29enne di Acireale è il primo medagliato della spedizione azzurra alle Olimpiadi di Tokyo, conquistando l’argento nel fioretto maschile individuale.

Sin dai primi turni Garozzo accusa problemi muscolari alla coscia destra, ma riesce a sopperire alle difficoltà fisiche con grande tecnica. Vince di autorità la semifinale e vola all’ultimo atto con l’obiettivo di bissare il successo di Rio 2016.

In finale (contro Cheung di Hong Kong) ancora i problemi muscolari lo condizionano: prova la rimonta ma stavolta non ce la fa. L’oro va allo schermidore di Hong Kong per 15 a 9, ma resta comunque il grande risultato dell’atleta acese.

L’argento di Garozzo chiude un’altra giornata ricca di medaglie per l’Italia: nel nuoto, uno storico argento della staffetta 4×100 stile uomini e bronzo di Martinenghi nei 100 rana uomini; nello skeet (tiro a volo) argento per Diana Bacosi, in lotta fino all’ultimo per la medaglia d’oro.

COVID IN SICILIA, RAZZA: “STIAMO INCREMENTANDO LE PRIME VACCINAZIONI”

SCUOLA IN SICILIA, PROF VACCINATI E TUTTI CON LA MASCHERINA

GREEN PASS, PROTESTA A PALERMO: “BASTA DITTATURA”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI