Omicidi di mafia: condanna all’ergastolo per il boss di Carini Ferdinando Gallina

Dopo una lunga camera di consiglio, i giudici della Corte d’Assise del Tribunale di Palermo hanno condannato all’ergastolo il boss di Carini Ferdinando Gallina (42 anni), accusato di tre omicidi: alcuni pentiti gli attribuiscono gli omicidi di Francesco Giambanco, Giampiero Tocco e Felice Orlando.

Il processo si è celebrato dopo che nel marzo scorso si è completata una lunga e complessa procedura di estradizione dagli Stati Uniti, dove era stato fermato nel 2017 dopo aver tentato di sfuggire alla sorveglianza speciale a Carini e aver varcato irregolarmente il confine passando per il Canada.

Gallina era stato arrestato per la prima volta nel 2008 nell’ambito dell’indagine “Addio Pizzo” del nucleo investigativo del Comando provinciale dei Carabinieri di Palermo e, nel 2014, dopo un periodo di detenzione, era stato scarcerato e sottoposto alla misura di prevenzione della sorveglianza speciale con obbligo di soggiorno nel comune di Carini (Pa). Dal 2016 si è però reso irreperibile fino a quando non è stato rintracciato negli Stati Uniti.

TENTATO OMICIDIO A PALERMO: FIGLIO SPARA AL PADRE DAL BALCONE

ARS, GIOVANNI ARDIZZONE ASSOLTO IN APPELLO DALLA CORTE DEI CONTI

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 2 LUGLIO 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 2 LUGLIO 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI