carabinieri

Omicidio a Grotte (Ag), assassinato un tabaccaio. I carabinieri fermano il fratello

Omicidio questa mattina a Grotte, in provincia di Agrigento. La vittima è Roberto Chiarenza, 56 anni, un tabaccaio di Grotte che è stato ucciso a coltellate davanti alla sua abitazione in via Orsini.

I carabinieri hanno già fermato il fratello della vittima, Pietro Chiarenza, 64 anni, ritenuto responsabile dell’omicidio.

Gli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore di Agrigento Cecilia Baravelli, stanno ricostruendo la dinamica e il movente dell’omicidio che sarebbe legato a vecchi rancori fra i due fratelli.

Secondo una prima ricostruzione, Pietro Chiarenza avrebbe sferrato più coltellate alla gola del fratello e durante la probabile colluttazione sarebbe anche rimasto ferito ad un occhio. Il presunto assassino si trova ancora in caserma a Grotte dove viene interrogato dagli investigatori. Fra i due fratelli, residenti nella stessa palazzina, astio e rancore pare andassero avanti da tempo. I carabinieri stanno ascoltando anche alcuni familiari.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI