Omicidio a Marsala, ucciso un uomo a coltellate: aveva 60 anni. Indaga la polizia

Un omicidio con molti punti ancora da chiarire. Un uomo è stato infatti ucciso questa mattina a Marsala: si tratta di Antonino Titone di 60 anni.

L’uomo, un pregiudicato con precedenti di droga e altri reati, è stato colpito da diverse coltellate che lo hanno raggiunto al volto e al ventre. Un delitto avvenuto alla luce del sole su cui indaga la polizia, ma da quanto sarebbe inizialmente emerso si tratterebbe di una faida sullo spaccio di droga.

Antonino Titone è stato più volte arrestato e condannato per vari reati: violazione degli obblighi imposti dalla sorveglianza speciale, spaccio di droga, tentata estorsione e tentata rapina. Per tentata estorsione, nel novembre 2005, è rimasto coinvolto in un’indagine che ha visto in manette anche altre persone. Era stato arrestato anche per la tentata rapina consumata, il 26 giugno 2014, ai danni di un rappresentante di gioielli. In entrambi i casi, nonostante le condanne, Titone ha sempre detto di essere “innocente”.

BUFERA NEL PD, FILORAMO LASCIA. MICELI: “SERVE AUTOCRITICA O NON AVREMO PIÙ CREDIBILITÀ”

PALERMO, È MORTO GABRIELLO MONTEMAGNO: IL GIORNALISTA AVEVA 84 ANNI

ELEZIONI POLITICHE 2022, GLI ELETTI NEI COLLEGI UNINOMINALI DI CAMERA E SENATO / LIVE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI