Omicidio-suicidio a Villabate, il killer sui social: “Chiedo scusa a Dio e alla figlia Carlotta”

“Chiedo in ginocchio umilmente scusa a DIO e a Carlotta, sei stata come una figlia per me, per il dolore atroce che purtroppo, non avrei mai immaginato di recarti, ma è lo stesso dolore che io sto provando da un mese circa”.

Sono le parole del 41enne Salvo Patinella su Facebook. L’uomo ha ucciso la sua compagna e poi si è tolto la vita e sono state riportate le sue parole social prima di compiere l’insano gesto.

“Non riesco più a dormire – scriveva -, più a mangiare, consapevole che l’avrei provato per tutta la vita, arrivando alla follia, senza mai darmi una spiegazione per la perdita: del mio unico amore meraviglioso tesoro mio Giovanna, la mia principessa, il mio universo, il mio tutto. Di te Carlotta, cresciuta come una figlia, della mia casa, eravate la MIA FAMIGLIA”.

“Chiedo SCUSA ai miei genitori, alle nostre famiglie, alle sorelle e fratelli, ai nipoti, ma non di meno ai mie compari, per me come fratelli, persone uniche, meravigliose e speciali e a tutte le persone che ci hanno voluto bene, nonostante il gesto atroce che io sto per compiere”, concludeva.

CALTANISSETTA, SPACCIO DI DROGA E TENTATO OMICIDIO: ESEGUITE 9 MISURE CAUTELARI

OMICIDIO-SUICIDIO A VILLABATE, UCCIDE L’EX FIDANZATA E SI TOGLIE LA VITA: INDAGINI IN CORSO

CARO VOLI, GLI INDUSTRIALI DI CONFCOMMERCIO CHIEDONO ATTI CONCRETI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI