Open Arms davanti al porto di Palermo: altri 48 migranti si buttano in mare

La nave Open Arms è da due giorni in rada davanti al porto di Palermo e oggi si ripropone la protesta dei migranti a bordo. Altre 48 persone infatti si sono buttati in mare per tentare di raggiungere la costa. A bordo c’erano 278 migranti soccorsi nei giorni scorsi nel Canale di Sicilia e ieri 76 di loro si erano gettati in acqua e sono stati soccorsi dalla capitaneria di Porto e portati in banchina.

“Anche i 48 migranti sono stati tutti soccorsi – dice il prefetto Giuseppe Forlani – e anche loro saranno trasferiti sulla nave Allegra (della Gnv, ndr.). Imbarcazione che successivamente raggiungerà la Open Arms per completare il trasbordo dei migranti che ancora si trovano a bordo”.

A dare la comunicazione dei migranti in mare è stata, su twitter, la stessa ong spagnola: “Siamo ancora di fronte a Palermo senza poter sbarcare né avere alcuna indicazione. A bordo la sofferenza di ospite ed equipaggio aumenta. Altre 48 persone si sono gettate in acqua. Dateci un porto sicuro”.

GUARDIA DI FINANZA SEQUESTRA 2.900 PIANTE DI CANAPA INDIANA A MONREALE

SEI POSITIVI AL COVID A CORLEONE: ORDINANZA DEL SINDACO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI