Open Arms, i migranti a bordo dell’imbarcazione si buttano in acqua per protesta

Singolare protesta di alcuni migranti che si trovano a bordo della Open Arms al largo di Palermo: per sollecitare una soluzione si sono gettati in mare. Le motovedette della Capitaneria di Porto e un elicottero della Guardia di Finanza si sono attivate per recuperare gli uomini in acqua e il recupero di tutti i migranti è stato completato nel primo pomeriggio.

A bordo della nave, una Ong spagnola, ci sono 278 persone soccorse nel canale di Sicilia nei giorni scorsi e che non hanno ancora notizie sul loro futuro.

Si attendono ancora disposizione da parte della Prefettura per sapere quando e in quale nave saranno ospitati i migranti per la quarantena. La nave è da ieri sera davanti alle coste del capoluogo siciliano in attesa del trasbordo.

OPERAZIONE ANTIDROGA A CATANIA, 21 ORDINANZE DI CUSTODIA CAUTELARE

MUORE A SCIACCA ANZIANA DONNA INVESTITA DA UNA MOTOCICLETTA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI