Open Arms, Richard Gere: “Salvini non mi interessa”. Ministro: “Li porti a Hollywood”

“La situazione Open Arms va sbloccata subito”. Parola di Richard Gere. La star di Hollywood si è esposta in prima persona sul tema dei migranti e al fianco di Open Arms e in conferenza stampa ha ribadito la propria volontà di dare un contributo, a prescindere dalle posizioni della politica, lanciando un appello affinché la situazione possa presto sbloccarsi.

Richard Gere usa parole nette nei confronti del Ministro dell’Interno e della politica in generale: “Non sono interessato a Salvini, i politici invece di aiutare queste persone le demonizzano e questo deve finire e può finire se lo facciamo finire noi. Il mio unico interesse è aiutare questa gente. Non sono italiano e sono restio a parlare della situazione politica italiana odierna. Anch’io vengo da un paese dove la situazione politica è bizzarra”.

E ribadisce il sostegno alla Ong Open Arms: “Sembra che ci sia una generazione di politici che mette la propria energia nel dividere le persone, come se nel dividere ci fosse del guadagno, che è una cosa idiota. Ma siamo tutti interdipendenti. Le 121 persone sono state accudite bene dalla Open Arms, ma deve essere interrotta questa situazione di stallo, adesso. A bordo la situazione è grave, l’equilibrio è pronto a rompersi: ci sono persone che vivono ammassate tra di loro e se la condizioni non è peggiore è grazie ai volontari della nave. Hanno tutti toccato il mio cuore. Se non ci fosse stata l’Open Arms queste 121 persone sarebbero morte”.

Il presidente di Open Arms Italia sottolinea, Riccardo Gatti sottolinea: “La situazione è molto difficile. Lo sbarco si deve fare per tutte le persone perché non possiamo mettere a rischio la sicurezza degli altri. Da Malta abbiamo ricevuto un no allo sbarco di tutte le persone, autorizzavano solo i 39 che abbiamo soccorso la scorsa notte. Quindi abbiamo fermato il trasbordo e cercato una soluzione diversa per tutti. Non potevamo distruggere l’equilibrio creato”.

Non poteva mancare la risposta all’attore da parte di Salvini. Il ministro degli Interni si chiede, in maniera sarcastica, “Richard Gere è incredulo per l’approvazione del Decreto Sicurezza Bis? Sicuramente è colpito favorevolmente dalle scelte a favore delle Forze dell’Ordine e contro scafisti e criminali. L’Italia le attendeva da anni. In compenso, visto che il generoso milionario annuncia la sua preoccupazione per la sorte degli immigrati della Open Arms, lo ringraziamo perché potrà portare a Hollywood, col suo aereo privato, tutte le persone a bordo e mantenerle nelle sue ville. Grazie Richard!“.

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI