open arms

Open arms: stallo del governo italiano. Sei paesi Ue accoglieranno i 147 migranti 

Sembra si possa sbloccare la questione dei migranti a bordo della Open Arms. I 147 migranti saranno accolti da Francia, Germania, Lussemburgo, Portogallo, Romania e Spagna. Lo conferma una portavoce della Commissione Ue, Vanessa Mock che ha spiegato: “Sei Paesi membri sono pronti a dimostrare solidarietà e a partecipare alla redistribuzione dei migranti a bordo della nave”, ed esprimendo la gratitudine di Bruxelles “per la cooperazione” dei Paesi che hanno dimostrato solidarietà.

La questione della Open Arms, arrivata ieri a Lampedusa e in sosta a poche miglia dal porto, è in una posizione di stallo. L’esecutivo, dal premier Conte agli altri ministri grillini tra cui Trenta e Toninelli, sono a una sorta di braccio di ferro con Salvini, l’unico che ha firmato un nuovo decreto di blocco dopo il via libera del TAR Lazio.

Tutte le persone a bordo devono essere fatte sbarcare urgentemente. L’umanità lo impone“, ribadisce Open Arms.

Intanto ieri sera altri 9 migranti – di cui 5 bisognosi di assistenza per problemi psicologici e 4 familiari – erano stati evacuati dalla nave. I profughi nella notte erano stati trasferiti dal poliambulatorio dell’isola all’hotspot di contrada Imbriacola.

Nel corso della notte altre quattro persone erano sbarcate sempre per ragioni mediche. Lo fa sapere con un tweet la stessa Ong, che parla di 3 persone e di un accompagnatore fatti scendere a terra “per complicazioni mediche che richiedono cure specializzate”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI