foss nominato il nuovo sovrintendente antonio marcellino

Orchestra Sinfonica Siciliana, nuovo caso: Fondazione in rosso ma assume 4 orchestrali

Quattro professori d’orchestra assunti a tempo indeterminato nonostante i conti in perdita ma (soprattutto) con evidenti perplessità da parte del collegio dei revisori. Il riferimento è alla “Foss” (Fondazione orchestra sinfonica siciliana) e al nuovo caso emerso ieri in audizione presso la commissione Cultura dell’Ars.

Come riportato dal quotidiano La Repubblica, il collegio ha infatti messo nel mirino le assunzioni dei 4 orchestrali (che dovrebbero impattare a bilancio per circa 300 mila euro): le assunzioni – che prevedono anche il riconoscimento di scatti di anzianità – sarebbero avvenute senza il parere dell’organismo di vigilanza e non “in esecuzione di sentenze di condanna della Fondazione emesse dal tribunale”, ma (si legge in una nota del collegio dei revisori) “quale atto discrezionale del commissario” (Nicola Tarantino, nominato dal governo regionale nell’aprile 2021, ndr.).

I deputati Roberta Schillaci e Giovanni Di Caro (M5S) chiedono alla Regione di inviare gli ispettori. A commentare la vicenda è anche la deputata regionale Marianna Caronia: “I dati emersi oggi in Commissione cultura dell’ARS relativamente alla gestione commissariale della Fondazione Orchestra Sinfonica sono tanto preoccupanti quanto eclatanti: assunzioni fatte a settembre ufficialmente “basate” su documenti protocollati un mese dopo, violazione del piano di risanamento, spese inspiegabili sostenute durante l’interruzione delle attività dovuta al Covid, totale assenza di trasparenza della spesa, persino nei confronti dei Revisori dei conti. Il quadro complessivo non fa che confermare le perplessità che da mesi ho avanzato e che rispecchiano quelle sono state espresse dalla stragrande maggioranza degli orchestrali: la gestione commissariale deve terminare subito e alla Fondazione va restituita una gestione ordinaria e regolare, che veda tutte le componenti all’interno di un Consiglio di Amministrazione. Anche perché, lo testimoniano i numeri impietosi relativi agli incassi, questa gestione sta letteralmente dissanguando la Fondazione e le casse regionali, con prospettive tutt’altro che positive per il futuro”.

DROGA, OPERAZIONE NEL RAGUSANO: ESEGUITE 17 MISURE CAUTELARI

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DELL’1 DICEMBRE 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DELL’1 DICEMBRE 2021

COVID, NUOVA ORDINANZA DI MUSUMECI: ECCO I DETTAGLI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI