Orlando: “Genocidio di migranti nel Mediterraneo. Nuovo governo, no approccio fascista” 

Quasi in concomitanza con la lettura del nuovo governo da parte del premier Conte nella Sala alla Vetrata del Quirinale, a Palermo il sindaco di Palermo Leoluca Orlando accoglieva Claus Peter Reisch, il comandante della nave Eleonore della ong Lifeline, ultimo in ordine di tempo fermato dal decreto dell’oramai ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini.

E Orlando non ha perso tempo a festeggiare il de profundis di Salvini al Viminale: “Finalmente con questo nuovo governo finirà l’approccio fascista secondo il quale siccome non stai morendo allora ti posso sequestrare e lasciare sulla nave. Inaccettabile”.

“A Palermo – ha detto ancora Orlando rivolgendosi ai rappresentanti della Eleonore – abbiamo deciso di abolire la parola migranti perchè per noi esistono soltanto esseri umani. Noi vi accogliamo con grande piacere e vi ringraziamo per quello che fate e che avete fatto. Salvare vite umane non è mai un crimine, ma è un crimine incredibile lasciare queste persone sulla nave senza un porto sicuro”.

Claus Peter Reisch ha raccontato di avere visto in mare tanti gommoni e barche vuote.

“La Guardia costiera libica non ha salvagente, lo abbiamo visto con i nostri occhi. E’ la conferma di come sia solo un paravento, è inesistente. Ma l’Europa ha bisogno di un alibi giuridico per dire che i migranti non sono abbandonati, ma che vengono consegnati a una autorità. Metà delle imbarcazioni cariche di migranti – ha proseguito Reisch – affondano nella traversata per l’Europa, ne abbiamo conferma per le barche e gommoni sgonfi incontrati in mare senza persone a bordo.

E il sindaco Orlando rilancia su queste parole affermando che “Nel Mediterraneo si sta consumando un genocidio e quando si farà il secondo processo di Norimberga nè Claus nè il comune di Palermo saranno sul banco degli imputati”, alludendo ad altri personaggi che si sono contraddistinti su questa guerra ai poverissimi. In una sorta di ping pong, il comandante  Claus Peter Reisch definisce Salvini “un populista, lui parla solo di migranti, ma non ho mai sentito niente di economia e di altri argomenti che possono interessare gli italiani. Ora c’è un nuovo governo – ha aggiunto – e appena non ci sarà più questo ‘giocattolo’, Salvini non saprà più come giocare”.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI