Orlando: “Perché la Sicilia è zona arancione? Regione e governo nazionale chiariscano”

“I Comuni siciliani ritengono essere assolutamente prioritaria la salvaguardia del diritto alla salute. Ciò premesso, crea molti interrogativi l’affermazione del Presidente della Regione Siciliana che ha dichiarato di non essere stato sentito e di non aver potuto illustrare i dati della situazione in Sicilia”. Lo afferma il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, in qualità di presidente di Anci Sicilia, sul Dpcm per il contenimento della pandemia da Covid-19 che assegna la zona ‘arancione’ alla Sicilia.

“Per rispetto istituzionale di tutti e per quanto ci riguarda – aggiunge Orlando – per rispetto istituzionale degli Enti Locali, chiediamo al Governo regionale di conoscere i dati forniti e chiediamo un immediato chiarimento da parte del Governo nazionale. Con pari forza si ribadisce la richiesta di adeguati e immediati interventi di ristori”.

E con un post Facebook rincara la dose: “Quali dati ha trasmesso la  Regione Siciliana a Palazzo Chigi – Presidenza del Consiglio dei Ministri? Da aprile si conoscono i parametri dei livelli di pericolo, allora quali sono quelli che portano la Sicilia ad essere considerata una zona ad alto rischio? Abbiamo pochi posti letto? Ci sono troppi contagi o troppe persone con sintomi? I cittadini hanno diritto di sapere. E le imprese e i lavoratori che saranno danneggiati devono essere VELOCEMENTE risarciti e aiutati a non affondare nella crisi economica”.


RAZZA: “ROMA NON HA TENUTO CONTO DEL PIANO DEL CTS”

MUSUMECI TUONA: “SCELTA ASSURDA E IRRAGIONEVOLE”

ZONA ARANCIONE: COSA E’ PERMESSO, COSA E’ VIETATO

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 4 NOVEMBRE 2020

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI