Padre e figlio sfuggono ad un agguato nel catanese: arrestato un uomo di 52 anni

Tragedia sfiorata a Bronte dove due persone (padre e figlio, rispettivamente di 71 e 32 anni) sono sfuggite ad un agguato a colpi di pistola: per il fatto è stato arrestato un 52enne pregiudicato, accusato di porto di arma clandestina e spari in luogo pubblico. Ancora da ricostruire il movente dell’agguato.

Il fatto è avvenuto nei pressi delle case popolari di via Regina Margherita: secondo una prima ricostruzione, il soggetto indagato avrebbe sparato alcuni colpi all’indirizzo di una Fiat Panda mancando però completamente il bersaglio (neanche la vettura sarebbe stata colpita). Poi l’arma si sarebbe inceppata e il soggetto si è dato alla fuga.

Dopo circa un’ora di ricerche, grazie anche ad alcune testimonianze, i carabinieri sono risaliti al 52enne e lo hanno rintracciato nei giardini pubblici comunali (nei pressi dei quali sono state rinvenute anche una pistola Beretta calibro 7,65 con la matricola abrasa e 4 colpi).

LISTE DEI NO VAXI AI SINDACI? ALT DEL GARANTE, MA LA REGIONE MUGUGNA

COMISO E VITTORIA ANCORA ZONA ARANCIONE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 6 SETTEMBRE 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI