Palazzolo Acreide, imprenditore denuncia il pizzo: arrestati in tre per estorsione

Tre persone originarie di Noto (rispettivamente di 51, 38 e 19 anni) sono stati arrestati dai carabinieri con l’accusa di estorsione ad un imprenditore agricolo di Palazzolo Acreide, che ha denunciato quanto accaduto ai suoi danni.

Nei giorni scorsi infatti i tre (uno dei quali conosceva già la vittima per precedenti rapporti di lavoro) ha incendiato in piena notte un telo a copertura di alcuni macchinari agricoli, ma l’imprenditore – avvertito dai cani – ha evitato che queste si danneggiassero.

I tre avrebbero millantato di garantire “protezione” da “malintenzionati” che potevano danneggiare l’azienda o mettere in pericolo la famigli e dopo l’attentato incendiario avrebbero chiesto 10 mila euro, di cui 5 mila di anticipo. Al momento dell’incontro per la consegna però si sono presentati i carabinieri, che avrebbero trovato il denaro nelle tasche degli abiti di uno dei tre.

VACCINI, SILERI: “TERZA DOSE IN VIA PREFERENZIALE ANCHE PER GLI INSEGNANTI”

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 31 OTTOBRE 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 31 OTTOBRE 2021

DIVENTERA’ BELLISSIMA: NUOVA CABINA DI REGIA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI