penalisti tre giorni di sciopero contro la deriva populista e giustizialista

Palermo, allarme coronavirus anche in Tribunale: tre positivi e due casi sospetti

Dopo il caso dell’avvocato, risultato positivo al coronavirus a Palermo, è scattata l’indagine epidemiologica sui contatti che il professionista ha avuto tra le aule del Tribunale. Come purtroppo si temeva, si sono allargati i casi di contagio: il 20 settembre un ufficiale giudiziario è stato ricoverato in ospedale, all’indomani è risultato positivo un assistente giudiziario, infine è emerso il contagio di un terzo dipendente. Ad oggi, quindi, sono tre i casi positivi tra i dipendenti, mentre due quelli sospetti.

Prosegue intanto la mappatura dei contatti avuti dai contagiati. Non è un lavoro semplice, visto che si tratta di personale che riceve il pubblico o notifica gli atti giudiziari a casa dei cittadini.

Il presidente della Corte d’Appello Matteo Frasca ha rinnovato all’Asp la richiesta di eseguire i test sierologici al personale per verificare eventuali altri contagi. Fino al 30 settembre è stato stabilito che potranno essere accettate le richieste di notificazioni e di esecuzione solo ed esclusivamente degli atti giudiziari con scadenza processuale in giornata o nelle successive 24 ore.

REFERENDUM, VINCE IL SI’, COME CAMBIA LA RAPPRESENTANZA PARLAMENTARE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI