Palermo, carcere minorile: oltre 3 milioni per la riqualificazione del complesso “Malaspina”

Sono oltre 3 milioni e 124 mila euro i finanziamenti a fondo perduto da parte del MISE per la riqualificazione dei servizi della giustizia minorile che si trovano all’interno del complesso demaniale Malaspina di Palermo, edificio di interesse storico e monumentale, affidato alla gestione del Centro per la giustizia Minorile per la Sicilia.

Il progetto definitivo di riqualificazione energetica per il complesso Malaspina è stato presentato questa mattina, in sede di Comitato tecnico amministrativo del Provveditorato interregionale delle opere pubbliche Sicilia – Calabria, a Palermo. La cittadella della Giustizia Minorile di Palermo, che comprende l’istituto penale per minorenni, l’ufficio di servizio sociale per minorenni, il centro diurno polifunzionale, il centro di prima accoglienza, oltre che per gli uffici giudiziari del tribunale e della procura per i minorenni di Palermo.

Un progetto definito “esemplare” in quanto sarà capace di raggiungere un livello di riduzione dei consumi energetici di almeno il 50 percento rispetto alle condizioni attuali. Entrando nel merito, l‘intervento sarà realizzato in circa 300 giorni e prevede una serie di interventi legati all’efficientamento energetico dei tutti gli impianti a servizio del complesso. Saranno sostituiti gli infissi, l’illuminazione, gli impianti di climatizzazione e saranno istallati impianti fotovoltaici a solare termico e il tutto sarà gestito da un sistema di automazione per il controllo, la regolazione e la gestione delle tecnologie dell’edificio e degli impianti solari-termici, anche unitamente ai sistemi per il monitoraggio della prestazione energetica.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI