Palermo, cerimonia in ricordo dei cinque operai morti al “Barbera” nel 1989

Si è svolta allo stadio “Renzo Barbera” la cerimonia per ricordare i cinque operai morti il 30 agosto 1989 durante i lavori di ammodernamento in vista dei Mondiali del 1990. In rappresentanza del Palermo calcio presente il direttore generale, Giovanni Gardini.

“Il ricordo deve rimanere perenne – afferma Gardini – . Dobbiamo cercare di migliorare per evitare che succedano situazioni di questo tipo. Sono mancate cinque persone, il ricordo deve provare ad alleviare il dolore e il tempo aiuta a renderlo meno pesante”.

Presente anche Giovan Battista Inguglia, il gruista, oggi 76 enne, allora giovane operaio di 43 anni, che vide davanti ai suoi occhi la morte dei colleghi. Il 30 agosto del 1989, il crollo della tribuna allora in costruzione per i mondiali di calcio del 1990 causò la morte di 5 operai tra i 28 e i 31 anni, Antonino Cusimano, Serafino Tusa, Giovanni Carollo, Giuseppe Rosone e Gaetano Palmeri, che furono travolti e schiacciati da tonnellate di ferro e acciaio. E lasciò un segno indelebile in tutta la città.

PALERMO, RIAPRE IL ‘TAPPO’ DI VIALE REGIONE. LAGALLA: “FINALMENTE! DOPO DUE ANNI…”

REGIONALI, SONDAGGIO DI TECNÈ: SCHIFANI IN VANTAGGIO SU CHINNICI, DE LUCA AL 16%

SALVINI E MELONI INSIEME A MESSINA: “LASCIAMO ALLA SINISTRA LE DIVISIONI. UNITI SI VINCE”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI