Amat

Palermo, concorso autisti Amat: 23 esclusi vincono il ricorso. “Diploma non necessario”

Ventitré concorrenti, inizialmente esclusi dal concorso bandito dall’Amat per l’assunzione di 100 operatori di esercizio (autisti) per mancanza del diploma di scuola secondaria di secondo grado, hanno vinto il ricorso e ora potranno parteciparvi. Il tribunale del lavoro di Palermo, infatti, ha accolto l’istanza.

In particolare, il Giudice ha confermato che per l’accesso alle mansioni di autista non è necessario il diploma di scuola media superiore e ha condannato l’Amat ad adottare tutti i provvedimenti necessari per garantire la partecipazione dei ricorrenti alla selezione.

I concorrenti sono assistiti dall’avvocato Nadia Spallitta: “È pacifico – dichiara l’avvocato – alla luce delle decisioni di accoglimento dei ricorsi, che la clausola del bando impugnata sia illegittima. Non si comprende neanche come e perché sia stato inserito questo requisito, essendo noto all’Amat, che il titolo richiesto per l’accesso all’area degli operatori di esercizio (autisti), sia il diploma di scuola media inferiore“. L’Azienda dovrà convocare i vincitori del ricorso per lo svolgimento delle prove preselettive.

SCOMMESSE ONLINE ILLEGALI E INTESTAZIONE FITTIZIA DI BENI, 12 MISURE CAUTELARI IN SICILIA

ARS, DECISO UN CONTRIBUTO PER I LAVORATORI ASU. OK AI FONDI PER CUSTODI DI PARCHI E MUSEI

ACQUA TORBIDA NELL’INVASO POMA: STOP ALL’IMPIANTO JATO, DISAGI A PALERMO E PROVINCIA

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI