Palermo, Costumati: “Scontro Italia Viva – Orlando evitabile, si è voluto forzare lo stesso”

“Si è voluto lo stesso forzare, senza la necessaria lungimiranza delle conseguenze”. Così Toni Costumati commenta le proprie dimissioni da assessore della Giunta comunale di Palermo dopo l’acceso scontro tra Italia Viva, la maggioranza e il sindaco Orlando. Uno scontro che – secondo Costumati – era “assolutamente evitabile”.

Nella lettera presentata al sindaco, l’ormai ex assessore (nominato appena 27 giorni fa) parla di vicenda scaturita dalla “dirompente personalità degli attori in campo, che hanno voluto rompere ogni argine, seppur fragile, che ha tenuto la maggioranza fino ad oggi. Se non fossimo stati esclusi dalla convocazione della giunta politica di sabato pomeriggio ritengo che probabilmente si sarebbero create le condizioni per un tentativo di opportuna ricucitura”.

Costumati ribadisce anche di aver “proposto, inascoltato, soluzioni di opportuna e necessaria mediazione che avrebbero evitato la rottura improvvisa nei rapporti”, prima di procedere alle dimissioni (Piampiano ha invece attuato la linea iniziale del partito, cioè di arrivare ad una revoca della delega da parte di Orlando).

DUE NUOVE ZONE ROSSE IN SICILIA

ITALIA VIVA LASCIA LA GIUNTA COMUNALE

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 19 APRILE 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 19 APRILE 2021

Categorie
politica
Facebook

CORRELATI