Palermo, dal 15 giugno parte la pedonalizzazione del lungomare di Mondello

Al via l’attivazione, in fase sperimentale, della pedonalizzazione del lungomare di Mondello. Il Servizio Mobilità Urbana del Comune ha, infatti, emanato due ordinanze che stabiliscono, dal 15 giugno, la pedonalizzazione del tratto di via Regina Elena, tra Teti e via Glauco; dal 20 luglio, la pedonalizzazione sarà estesa all’intero lungomare: da via Teti fino alla piazza di Valdesi.

L’area pedonale sarà collegata con i parcheggi Galatea, Mongibello, Tolomea, Palinuro e viale Aiace da una navetta Amat gratuita (con cadenza di dieci minuti circa). La piazza di Mondello sarà organizzata con una zona a traffico limitato con ingresso consentito dopo le ore 18.00 esclusivamente per le esigenze di residenti, domiciliati, clienti degli hotel e degli stabilimenti balneari.

Pedonalizzazione anche a Mondello! Prosegue la promozione di mobilità sostenibile e pedonalizzazioni al servizio della vivibilità e attrattività della nostra Città – ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando -. In tale percorso oggi registriamo il coinvolgimento della bellissima borgata di Mondello in piena condivisione con operatori economici e associazioni operanti nel territorio”.

“Si parte anche con la pedonalizzazione di Mondello – ha dichiarato il vice sindaco Fabio Giambrone e l’assessore Sergio Marino – un obiettivo raggiunto dopo aver attivato un attento processo di condivisione e confronto con i negozianti e i residenti della borgata marinara e che ne consentirà una migliore fruibilità a beneficio non solo di residenti, turisti e cittadini, ma anche delle attività commerciali della zona“.

“Una scelta strategica che contribuirà a rendere più vivibile e a rilanciare la borgata marinara – afferma l’assessore Giusto Catania – tanto sul fronte della vivibilità quanto su quello della fruibilità commerciale e turistica. Mondello, in questi ultimi mesi, ha sofferto particolarmente i provvedimenti necessari ad arginare la diffusione della pandemia e la pedonalizzazione sarà decisiva alla ripresa economica”.

POSITIVO ANCHE L’ASSESSORE REGIONALE ANTONIO SCAVONE

UN ALVEARE NELL’EX AREA CONFISCATA: L’INIZIATIVA DEL CENTRO MUNI GYANA

MUSUMECI SBOTTA: “COSA ASPETTA ROMA PER IL PONTE?”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI