Palermo, donna di 32 anni uccisa a coltellate in casa: il marito ha confessato

Omicidio in casa a Palermo: la vittima è una donna di 32 anni, il cui corpo – segnato da ferite da arma da taglio – è stato trovato nel pomeriggio nel bagno di un’abitazione in via Vanvitelli, a Cruillas. La donna si chiama Piera Napoli: era una cantante neomelodica. Il marito della donna (Salvatore Baglione) ha confessato.

L’uomo si è presentato spontaneamente alla stazione dei carabinieri di Uditore intorno a ora di pranzo (dopo aver lasciato i figli dai nonni ed essere passato nuovamente da casa). Una volta giunti sul posto, gli investigatori hanno sequestrato un grosso coltello da cucina: si ipotizza sia questa l’arma del delitto. L’uomo ha poi ammesso le proprie responsabilità davanti al magistrato.

E ora suscitano sgomento gli ultimi messaggi social dei due coniugi: la vittima sul proprio profilo Fb, appena 15 ore fa aveva messo un post in cui c’era scritto: “Vuoi che ti regalino dei fiori il 14 (San Valentino) muori il 13”. Il padre di Piera Napoli ai giornalisti ha ammesso che il rapporto era compromesso: “Mia figlia restava ancora in quella casa per i bambini”.

Contrastanti i racconti dei vicini di quartiere: alcuni parlano di coppia felice e affermano di non aver sentito nulla di strano. Altri invece ammettono che la coppia litigava e le grida delle liti si sentivano spesso negli ultimi tempi, al punto da costringere la polizia ad intervenire in un’occasione.

TRAGEDIA A PALERMO: MUORE UNA RAGAZZA DI 16 ANNI

PALERMO, AL CIMITERO DEI ROTOLI SI CERCA SPAZIO

COVID IN SICILIA, I DATI DEL 6 FEBBRAIO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI