Palermo, ergastolo per Salvatore Baglione: uccise a coltellate Piera Napoli

L’autopsia confermò che Piera Napoli era stata uccisa con decine di coltellate. L’omicidio della donna 32enne avvenne il 7 febbraio per mano del marito, Salvatore Baglione.

Un atto estremo e ingiustificabile di gelosia e oggi è arrivata la condanna della prima sezione della Corte d’Assise: ergastolo. Una decisione presa dopo 4 ore di camera di consiglio, che allontana il tentativo della difesa di far passare la tesi del “raptus di follia”.

Baglione era in grado di intendere e di volere e per lui è stata comminata la pena massima. La famiglia di Napoli si è costituita parte civile.

COVID IN SICILIA, LIEVE AUMENTO DI CONTAGI E OSPEDALIZZAZIONI: IL BOLLETTINO SETTIMANALE

MICCICHÈ RINUNCIA AL SENATO E RESTA IN SICILIA. E LA PRESIDENZA DELL’ARS…

MAFIA A SIRACUSA, SEQUESTRO DI BENI PER 50 MILIONI DI EURO A UN ERGASTOLANO

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI