Palermo, extracomunitario aggredito a Ballarò. Apprendi (PD): “L’odio dà i suoi frutti”

Un cittadino straniero, originario del Gambia, è stato aggredito domenica scorsa – 1 settembre – a Palermo, a Ballarò.

A darne notizia su Facebook è stato Maurizio Li Muli, un operatore di una comunità che si occupa dell’accoglienza dei giovani extracomunitari, che ha scritto: “Ieri sera al più tardi delle 19,30 4/5 palermitani hanno avvicinato uno dei ns ragazzi a Ballarò, ci racconta tra le lacrime: è stato un attimo e giù pugni. Risultato una corsa in Ospedale e due incisivi rotti. Questo è il clima di violenza che si respira nel ns Paese”.

Sulla vicenda è intervenuto anche Pino Apprendi, esponente del Partito Democratico: “L’odio che avete seminato, Lega e 5 Stelle, dà i suoi frutti bacati anche a Palermo. Ieri 5 palermitani hanno massacrato di botte Whey un ragazzo di colore. Avete fatto un capolavoro. Fate schifo”.

Il ragazzo nella collutazione ha riportato vari ematomi al volto e al collo, oltre alla frattura degli incisivi, ed è stato curato all’ospedale Civico.

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI