ospedale-cervello-palermo

Palermo, falso allarme Coronavirus: il turista cinese ha solo l’influenza

L’allarme Coronavirus a Palermo si tratterebbe in realtà di un falso allarme. Dopo l’attivazione del protocollo sanitario nei confronti di un turista cinese in vacanza in città, gli esami presso l’ospedale Cervello hanno evidenziato che sarebbe stato colpito da una comune influenza di tipo B. 

La notizia è stata confermata anche dall’assessore regionale alla Salute, Ruggero Razza, con un comunicato:“Il campione biologico prelevato solo poche ore fa su un paziente straniero ed analizzato dagli esperti del Laboratorio di microbiologia del Policlinico universitario di Palermo ha dato esito positivo per il virus influenzale di tipo B, pertanto non si tratta di Coronavirus”.

L’uomo, che soggiorna all’Hotel palazzo Sitano in corso Vittorio Emanuele, aveva manifestato in mattinata i sintomi dell’influenza (febbre, tosse, raffreddore): a dare l’allarme per un possibile caso di Coronavirus sono stati i titolari dell’albergo con una chiamata al numero unico di emergenza 112.

I medici hanno dunque applicato il protocollo messo a punto dall’assessorato sulla base delle direttive ministeriali: il turista è stato trasportato in un’ambulanza predisposta per questo genere di allarmi e condotto in una stanza di isolamento presso il reparto malattie infettive l’ospedale Cervello per condurre gli esami. Esami che hanno diagnosticato una comune influenza.

Il sindaco Leoluca Orlando ha affermato: “Il sistema dei controlli sulla possibile diffusione del Coronavirus ha funzionato bene e, in tempi brevissimi, ha mostrato che non vi è motivo per allarmismi. È una ulteriore conferma della necessità di non alimentare psicosi di alcun tipo”.

LEGGI ANCHE

CASO SOSPETTO A PALERMO, RAZZA: “EVITARE ALLARMISMI”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI