Palermo, falso cieco in sella alla bici e con la patente di guida rinnovata: arrestato

La Guardia di Finanza ha arrestato un uomo accusato di essere un falso cieco a Palermo: l’uomo è ora accusato di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche, visto che percepiva la pensione d’invalidità dal 2010 ma anche il reddito di cittadinanza (sebbene fosse titolare di una autorimessa). Il gip ha disposto l’arresto.

Le indagini sono iniziate nel 2018 quando l’uomo ha chiesto e ottenuto dalla motorizzazione civile il rinnovo della patente di guida: dopo la visita oculistica, la prescrizione era l’uso di lenti correttive alla guida. Ma l’uomo dal 2010 era percettore di pensione come non vedente.

Da allora una serie di indagini e pedinamenti hanno permesso agli investigatori di filmare l’uomo mentre consultava il cellulare, andava a fare shopping oppure girare in bicicletta. Oltre all’arresto, i militari hanno eseguito anche un sequestro di beni sino all’importo di 170 mila euro (la somma ritenuta indebitamente percepita): nel sequestro rientrano 3 autoveicoli, 3 motocicli, un magazzino e una bicicletta elettrica.

Il soggetto era già noto alle forze dell’ordine e alle cronache giudiziarie: l’indagato era stato condannato in primo grado a 14 anni e 10 mesi, nell’ambito dell’inchiesta “Spacca Ossa” dell’aprile 2019 che mise nel mirino un gruppo criminale dedito a pianificare ed inscenare falsi incidenti stradali per ottenere i risarcimenti.

IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 14 DICEMBRE 2021

IL BOLLETTINO NAZIONALE DEL 14 DICEMBRE 2021

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI