Palermo, i dati Istat sulla popolazione: diminuiscono i residenti e calano le nascite

Pubblicati dal Comune i dati Istat riguardanti la popolazione residente a Palermo al 31/12/2021. “Dai dati – scrivono dall’Ufficio Statistica – emerge una diminuzione della popolazione residente di 7.057 abitanti (da 637.885 a 630.828, -1,1%) rispetto al 2020. Nel 2021 è proseguito il calo delle nascite e per il secondo anno consecutivo si è registrato un forte incremento dei decessi, diretta conseguenza della pandemia da Covid-19”.

Le nascite sono ai minimi degli ultimi 60 anni, mentre i decessi, che riflettono il drammatico incremento di mortalità determinato dalla pandemia, sono i più alti degli ultimi 60 anni”.

Questi dati confermano il trend decrescente del numero di persone residenti a Palermo che si registra già da diversi anni. Osservando i dati riferiti ai censimenti passati, si può notare come il picco sia stato raggiunto nel 1981, con quasi 702 mila persone residenti, che 10 anni dopo si sono ridotte a quasi 699 mila unità, per poi flettere a 686.722 residenti nel 2001 e – infine – a 657.561 residenti nel 2011, 647.422 nel 2019 e 637.885 nel 2020.

Nel 2021 è proseguito il calo delle nascite e per il secondo anno consecutivo si è registrato un forte incremento dei decessi, diretta conseguenza della pandemia da Covid-19. Più in particolare, nel 2021 si sono registrate 5.114 nascite, valore più basso degli ultimi 60 anni, in diminuzione dello 0,9% rispetto al 2020 e del 6,9% rispetto al 2019.

Rispetto al 1961 il numero dei nati è più basso del 62,7%, mentre rispetto al 1981 la riduzione è pari al 47,3%. Sempre nel 2021 si sono registrati 7.607 decessi, valore più alto del 4,1% rispetto al 2020 e del 17,0% rispetto al 2019: Il numero dei decessi del 2020 e del 2021, che riflettono il drammatico incremento di mortalità determinato dalla pandemia, sono i più alti degli ultimi 60 anni: nel 2021 il numero dei morti è più alto del 43,7% rispetto al 1981 e del 68,4% rispetto al 1961.

Il saldo naturale, pari alla differenza fra nati e morti, nel 2021 è risultato pari a -2.493 unità (nel 2020 era pari a -2.143). Con riferimento al movimento migratorio e per altri motivi, nel 2021 si sono registrate 7.967 iscrizioni, sostanzialmente stabili rispetto al 2020 (+0,1%), e 12.531 cancellazioni, in aumento del 3,0% rispetto al 2020. Il saldo migratorio e per altri motivi è risultato pari a -4.564 unità (nel 2020 era pari a -4.204).

AMMINISTRATIVE, VARCHI (FDI): “VOLTIAMO PAGINA. NON ACCETTEREMO VETI O IMPOSIZIONI”

CATANIA, BLITZ ANTIDROGA NEL RIONE DI SAN GIOVANNI GALERMO: OLTRE 30 PERSONE ARRESTATE

AMAT, SOLO 90 BUS IN FUNZIONE SU 196. CATANIA: “L’AZIENDA PUÒ PROCEDERE CON LE ASSUNZIONI”

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI