Palermo, il Frammento del Partenone dal Salinas torna in Grecia: arrivano due reperti

Il frammento del Partenone lascia il Museo Salinas di Palermo per tornare in Grecia e da Atene, in cambio, arrivano una statua e un’anfora. È un accordo culturale di importanza internazionale quello che la Sicilia ha sottoscritto con la Grecia, che prevede il trasferimento ad Atene del frammento di una lastra appartenente al fregio orientale del Partenone, attualmente custodito nel Museo archeologico regionale Salinas di Palermo.

Si tratta del cosiddetto ‘Reperto Fagan’, frammento in marmo pentelico che raffigura il piede o della Dea Peitho o di Artemide (dea della caccia) seduta in trono. Un accordo, voluto dall’assessore regionale dei Beni culturali, Alberto Samonà, condiviso con la ministra greca della Cultura e dello Sport, Lina Mendoni, che per la cultura ellenica ha un valore fortemente simbolico: la Sicilia, in questo modo, fa, infatti, da apripista sul tema ritorno in Grecia dei reperti dei Partenone, dando il proprio contributo determinante al dibattito in corso da tempo a livello mondiale.

“Il ritorno ad Atene di questo importante reperto del Partenone – sottolinea l’Assessore regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, Alberto Samonà – va nella direzione della costruzione di un’Europa della Cultura che affonda le proprie radici nella nostra storia e nella nostra identità: quell’Europa dei popoli che ci vede profondamente uniti alla Grecia, in quanto entrambi portatori di valori antichi e universali. E del resto, le molteplici e pregnanti testimonianze della cultura greca presenti in Sicilia sono la conferma di un legame antico e profondo. Grazie al governo Musumeci, la Sicilia torna al centro di una dimensione mediterranea, in cui il futuro comune passa per il dialogo e le relazioni con i Paesi che si affacciano sul “Mare nostrum”. L’accordo di collaborazione con il Museo dell’Acropoli di Atene ci permetterà, inoltre, di porre in essere iniziative culturali comuni di grande spessore e rilevanza internazionale che daranno la giusta visibilità alla nostra Regione”.

IL 42ESIMO ANNIVERSARIO DELLA MORTE DI PIERSANTI MATTARELLA, IL RICORDO DEL MONDO POLITICO

VACCINO OBBLIGATORIO PER GLI OVER 50. SCUOLE E SMART WORKING: CI SONO NOVITÀ

COVID, DI NUOVO TENSIONE NEI PRONTO SOCCORSO DEGLI OSPEDALI

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI