Palermo, il questore Cortese saluta con una lettera: “Vado via con il cuore spezzato”

“Con il cuore spezzato vado via da una città che mi ha accolto con affetto, che mi ha visto crescere e invecchiare…”. Così scrive Renato Cortese in una lettera aperta alla città che di fatto chiude la sua esperienza da questore a Palermo. Cortese è stato condannato in primo grado a 5 anni (e con interdizione dai pubblici uffici) per il caso Shalabayeva e da domani il suo posto verrà preso da Leopoldo Laricchia, ormai ex questore di Brescia.

Ieri sera il sindaco, Leoluca Orlando, ha incontrato a Palazzo delle Aquile Cortese in visita di commiato. Oggi Cortese scrive: “Ciao Palermo, è arrivato il momento di andare, di partire, di lasciarti…  Oggi vedo una Palermo sempre straordinariamente bella, affascinante e testarda, che si è ripresa quello che credevano di poterle strappare: il futuro”.

“Palermo è la migliore parte di me – prosegue – Una bellezza caleidoscopica, dai mille volti: quello della solidarietà, della speranza, del coraggio, della cultura, della coscienza civile, della sete di giustizia, della curiosità dell’amore, che porterò con me, nel continuare il mio cammino”.

“Ho ringraziato il questore – ha detto invece il sindaco Orlando – per il grande impegno professionale profuso in questi anni nella nostra città, che ha portato ad importanti risultati sul fronte della lotta alla criminalità organizzata, ma anche per la collaborazione cui ha improntato la sua attività, volta a rafforzare una cultura della legalità ed a facilitare il dialogo e il rapporto fra cittadini, istituzioni e forze dell’ordine”.

CORONAVIRUS: 4 POSITIVI NELLA SQUADRA DEL PALERMO

DROGA, OPERAZIONE NEL CATANESE: 11 MISURE CAUTELARI

STRAGI DEL 92, ERGASTOLO PER MATTEO MESSINA DENARO

CORONAVIRUS, IL BOLLETTINO DELLA SICILIA DEL 20 OTTOBRE

Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI