Clive-Richardson
Clive Richardson, nuovo presidente del Palermo.

Il Palermo è inglese. Confermato il passaggio di proprietà

Il Palermo è inglese. L’ufficialità è arrivata ieri – sabato 29 dicembre – sul sito web della società rosanero tramite un comunicato con cui è stato confermato “l’avvenuto passaggio di proprietà del 100% delle azioni della società dal Sig. Maurizio Zamparini a Sport Capital Investments Ltd, società controllata da Sport Capital Group Ltd, in esecuzione dell’accordo preliminare firmato il 30 novembre”.

Il nuovo consiglio di amministrazione sarà formato dal Presidente Clive Richardson, nella foto, dall’Amministratore Delegato Emanuele Facile e dal consigliere John Treacy.

“Sport Capital Group Investments Ltd – si legge sempre sul sito rosanero – convocherà nei prossimi giorni un’assemblea dei soci per aumentare il capitale fino a € 20 milioni”.

La nuova società ha ringraziato quella precedente “per i prestigiosi risultati raggiunti e per avere apprezzato il progetto di sviluppo del Palermo Calcio presentato dal nuovo gruppo azionista, il nuovo consiglio di amministrazione, con il supporto di un gruppo di advisors coordinati da Dean Holdsworth, intende da subito lavorare assieme al management team esistente sui programmi per la parte rimanente della stagione 2018–2019”.

Il Palermo, infatti, occupa la prima posizione nel campionato di Serie B e l’obiettivo dichiarato è tornare a giocare nel 2019 nella massima serie.

È quindi, ufficialmente, conclusa la proprietà di Maurizio Zamparini, cominciata nel 2002. Al netto delle critiche subite negli ultimi anni, almanacco alla mano, i risultati ottenuti dal vulcanico presidente di Sevegliano sono i migliori raggiunti nella storia del club siciliano: promozione in serie A dopo 31 anni di assenza, tre qualificazioni in Europa (2005, 2006 e 2007), finale di Coppa Italia nel 2011. La speranza è che gli inglesi possano fare ancora meglio.

Categorie
economia
Facebook

CORRELATI