Palermo, intitolata strada a Insalaco. Lagalla: “Con coraggio denunciò un sistema corrotto”

“L’intitolazione del tratto di strada di via Cesareo al sindaco Giuseppe Insalaco vuole onorare il suo impegno e la sua determinazione nella lotta alla mafia e alla criminalità organizzata che lo portò a dare una svolta nella gestione degli appalti nel Comune di Palermo dell’era di Vito Ciancimino”.

Lo ha dichiarato questa mattina il sindaco di Palermo Roberto Lagalla in occasione della cerimonia di intitolazione di un tratto della via Giovanni Alfredo Cesareo a Giuseppe Insalaco, ucciso dalla mafia il 12 gennaio 1988, proprio in via Cesareo.

“Negli anni in cui la mafia si mascherava attraverso il volto delle istituzioni ed era molto offuscata la visione della verità – prosegue -, lui ebbe il coraggio di denunciare un sistema corrotto a costo della sua stessa vita.  E’ stato un sindaco perbene, che in soli 100 giorni ha lasciato traccia del suo operato”.

“La strada per la legalità è ancora lunga, ma tanto è stato fatto grazie al sacrificio di uomini come il sindaco Giuseppe Insalaco”, conclude il sindaco.

Foto di Stefano Patania.
Categorie
attualità
Facebook

CORRELATI